Fili di sospensione

Il soft-lifting è una metodica alternativa al classico intervento di lifting facciale, risulta chirurgicamente meno invasiva e permette di ottenere un efficace ringiovanimento del viso a tutti quei pazienti che necessitano di modeste sospensioni del terzo inferiore del volto e un riposizionamento della regione zigomatica.

Chi si sottopone all’intervento

Le tecnica di soft lifting è di grande aiuto per tutti quei pazienti che a fronte di un rilassamento moderato della cute del viso non sono disposti ad affrontare la sala operatoria e il conseguente decorso post operatorio. L’indicazione principe per questo tipo d’intervento è un viso che, a causa di perdita di tono dei tessuti sottocutanei, scivolati in basso per gravità, ha ancora una pelle abbastanza elastica e non troppo lassa.
Un intervento di questo tipo ha una buona “tenuta”e il risultato è soddisfacente (anche se limitata rispetto al lifting classico completo), nella misura in cui il paziente conduce un corretto stile di vita e presenta una cute ancora elastica.

Quando sottoporsi al trattamento

Il soft-lifting non vuole essere una tecnica alternativa al lifting tradizionale, tuttavia consente a chi presenta una pelle nutrita ed elastica di sottoporsi ad un trattamento poco invasivo, veloce e con tempi di recupero molto rapidi. E’ consigliato ai pazienti in una fascia di età dai 35 ai 50 anni, che non necessitano di eliminare la pelle in eccesso ma di sollevare e offrire sostegno ai tessuti cutanei facciali.

Anestesia

L’anestesia è locale; ciò rende l’intervento di soft lifting del viso più veloce, più semplice e con un decorso post-operatorio caratterizzato da qualche livido e un po’ di gonfiore che di norma sparisce nell’arco di qualche giorno.

La tecnica operatoria

La tecnica del soft-lifting prevede che il chirurgo, attraverso una sottile cannula, introduca a livello sottocutaneo un filo riassorbibile in grado di ancorarsi ed effettuare una azione di trazione sui tessuti molli. I tessuti del viso e del sopracciglio soggetti ad una leggera tensione appariranno quindi più tonici e distesi.

Negli interventi di lifting viso-collo viene generalmente effettuata un’incisione nella zona temporale in un’area coperta dai capelli e vengono inseriti i sottilissimi fili di sospensione che si estendono fino al terzo medio inferiore del volto.
Anche il collo può beneficiare di questo tipo di intervento con risultati duraturi, in base alla tipologia di pelle e al numero di fili inseriti.

Post operatorio

La tecnica chirurgica di soft-lifting con fili di sospensione non è invasiva, si esegue a livello ambulatoriale e non necessita di degenza post-operatoria, garantendo al paziente la ripresa delle attività quotidiane entro 48 ore dal trattamento.

Fili di sospensione

Limiti della tecnica

E’ importante sottolineare che il soft-lifting e i fili di sospensione non possono sostituire il lifting classico, in quanto non si interviene né scollando i tessuti né asportando la pelle in eccesso.
Ai pazienti che manifestano un eccessivo cedimento facciale e la presenza di cute da eliminare è sempre consigliato un intervento di lifting tradizionale.

SCARICA
IL CONSENSO
INFORMATO

FAQ

Quando dura l’intervento?

L’intervento dura circa 30 minuti.

Che tipo di anestesia viene eseguita?

L’ intervento viene eseguito in anestesia locale.

Quando si potranno riprendere le attività quotidiane?

il giorno successivo potrà comparire un leggero gonfiore nel distretto trattato che si risolve in genere nell’arco di due tre giorni