Liposuzione

La liposuzione è uno degli interventi di chirurgia estetica più conosciuti e popolari in tutto il mondo. Sebbene sia così noto presso il grande pubblico, spesso i media e la pubblicità hanno creato più confusione che corretta informazione relativamente a questo trattamento.
La liposuzione viene chiamata anche lipoaspirazione ed è un trattamento che non viene eseguito con la finalità di perdere peso, ma di rimodellare le forme del corpo rendendolo molto più armonioso e attraente. L’intervento consente infatti di eliminare in modo selettivo gli inestetismi provocati dall’accumulo di adipe in alcune zone come l’addome, la braccia, la zona delle ginocchia, i fianchi, le cosce e i glutei, senza cicatrici visibili.

Chi si sottopone all’intervento

Ideali per questa procedura sono pazienti che presentano depositi adiposi localizzati e cuscinetti di grasso che alterano l’armonia della siluette corporea e con un’idonea elasticità cutanea. Una buona elasticità cutanea permette alla cute di adeguarsi al nuovo volume ed è essenziale per l’ottimizzazione del risultato finale. La liposuzione offre risultati ottimali anche per quegli accumuli che non spariscono neppure con dieta ed esercizio fisico.

Tecnica operatoria

Pur essendo un intervento tecnicamente semplice ,tale procedura deve essere eseguita presso una struttura affidabile e in sala operatoria, nel più completo rispetto della sterilità e della sicurezza per il paziente. Durante l’intervento il chirurgo esegue uno o più accessi, in funzione delle aree da trattare, di circa 3 mm attraverso i quali introduce una sottile cannula che permette di infiltrare le diverse zone con una speciale soluzione composta da soluzione fisiologica anestetici e vasocostrittori. Dagli stessi accessi s’inseriscono le piccole canule che collegate a un liposuttore (macchina che permette di creare una pressione negativa) consentono di aspirare il tessuto adiposo esuberante in modo selettivo. Spesso associato all’intervento di liposuzione si esegue trattamento di lipofilling che permette di utilizzare parte del tessuto adiposo aspirato per aumentare il volume di guance, glutei o del seno.
Al termine dell’intervento, dopo aver aspirato il grasso in eccesso dalle zone stabilite nella visita pre operatoria, le piccole incisioni sono suturate e si controlla l’uniformità dell’aspirazione.
 

Anestesia

Tale procedura può essere eseguita in anestesia generale, locale o loco-regionale. La tipologia di anestesia è decisa dallo specialista in accordo con i desideri del paziente, tenendo in considerazione del suo stato di salute e del programma chirurgico. Un buon compromesso per evitare la maggior parte dei disagi dell’anestesia generale e per eseguire l’intervento in regime di day surgery è l’anestesia loco-regionale con sedazione profonda.

Post operatorio

Terminato l’intervento, il paziente deve indossare la guaina elastica contenitiva che è molto importante poiché ha la funzione di modellare il nuovo profilo e soprattutto fare aderire tra di loro i tessuti scollati durante l’intervento, e prevenire così la formazione di ematomi o sieromi. Si consiglia di non assumere aspirina per due settimane prima dell’intervento e per i 5-6 giorni successivi. Può essere estremamente utile nell’immediato post operatorio un ciclo di massaggi linfodrenanti e di radiofrequenza allo scopo di velocizzare la fase di riassorbimento dell’edema e o di ILP a luce pulsata a stimolare la contrazione cutanea e il riadeguamento al nuovo volume.

Liposuzione

Possibili complicanze

La liposuzione è sicuramente un intervento efficace e sicuro, ma può presentare alcuni margini di rischio connessi all’operazione. I risultati raggiunti sono generalmente soddisfacenti ma può succedere che si formino delle zone asimmetriche o leggermente avallate. Nel primo caso si consiglia di abbinare alla liposuzione alcune sedute di lipolisi cavitazionale o di cavitazione con ultrasuoni, mentre nel secondo si procede con un piccolo intervento di lipofilling. Con l’aspirazione di grandi volumi può temporaneamente verificarsi un senso generale di debolezza e affaticamento, fino al ripristino del normale volume sanguigno. Se la pelle non gode di una buona elasticità potrebbe non adattarsi perfettamente alla nuova forma e generare dei rilassamenti. In questi casi il chirurgo potrà procedere successivamente ad un intervento di lifting per ridurre i tessuti in eccesso nella zona dell’interno cosce, oppure ad un intervento di torsoplastica per tonificare l’area dei glutei. Quando il cedimento dei tessuti è lieve è possibile procedere solamente con alcune sedute di radiofrequenza per tonificare e compattare l’area.

SCARICA
IL CONSENSO
INFORMATO

FAQ

Quanto dura un intervento di liposuzione?

La durata dell’intervento vai distretti che si devono trattare. L’intervento può durare infatti dai 30 minuti per le piccolissime lipo fino a diverse ore per le liposuzioni più importanti.

Che tipo di cicatrice si vedranno dopo la liposuzione?

Le cicatrici sono praticamente inesistenti. Si tratta degli accessi delle canule che lasciano piccoli segni di pochi millimetri normalmente nascosti in aree non visibili.

La fase post operatoria è molto dolorosa?

Il dolore è modesto e proporzionato ai distretti sui quali si è intervenuto. Il dolore è simile a quello di una contusione e per una buona guarigione è fondamentale seguire le indicazioni fornite al momento della dimissione: assumere solo i farmaci prescritti, indossare la guaina contenitiva, sottoporsi a massaggi linfodrenanti per velocizzare l’assorbimento dell’edema e la guarigione dei tessuti.