Attualmente sei su:

Orecchie

Orecchie

CHIRURGIA DELLE ORECCHIE
(OTOPLASTICA)

L'otoplastica è un tipo di intervento di chirurgia estetica che consente di portare delle correzioni alle orecchie ed è particolarmente utile in caso di orecchie prominenti, anche chiamate orecchie a sventola per la classica forma distanziata dalla testa. Si tratta di un disagio che il paziente ha fin dalla nascita, il padiglione auricolare risulta oltremodo prominente e compromette l'intero equilibrio del volto.

otoplastica



Chi si sottopone all'intervento


E' importante ricordare che le orecchie a sventola sono una fonte di disagio e l'otoplastica è un intervento di cui sentono la necessità sia i bambini in età scolare che gli adulti. La correzione chirurgica delle orecchie non è particolarmente invasiva e garantisce risultati immediati e duraturi nel tempo. La convalescenza è rapida e nella zona trattata non rimangono cicatrici visibili.


La tecnica operatoria


Nell'intervento di otoplastica il chirurgo pratica un'incisione chirurgica nella parte posteriore dell'orecchio, rendendo in questo modo la cicatrice praticamente invisibile. Il padiglione auricolare viene avvicinato al capo procedendo al modellamento della cartilagine che viene fissata poi con dei punti non riassorbili che permettono di mantenerla nella posizione desiderata. Successivamente viene suturata la cute e al paziente viene applicato un bendaggio compressivo che dovrà essere tenuto per i 7 giorni seguenti. L’intervento ha una durata di circa 30 minuti.

 


rinoplastica otoplastica


Anestesia


L'intervento di correzione delle orecchie prominenti deve essere eseguito in anestesia generale e con ricovero di una notte quando riguarda pazienti di 6-7 anni, mentre può avvenire senza ricovero e in anestesia locale quando il paziente ha raggiunto l'età di 11/12 anni.


Periodo post-operatorio


La terapia antibiotica post-intervento potrà essere interrotta dopo 4 giorni dall'operazione. L'otoplastica non è dolorosa e gli eventuali sintomi di fastidio nella fase post-operatoria possono essere ridotti con l'assunzione di blandi anestetici.


Convalescenza


Il periodo di convalescenza a seguito di un intervento di otoplastica è breve. Il paziente può tornare a casa già in giornata, senza ripercussioni sulla propria quotidianità. Dopo l'intervento viene effettuata una medicazione compressiva della zona trattata. Questa andrà tenuta per circa 3 o 4 giorni fino alla prima visita di medicazione, quando si procederà con la sostituzione e l'applicazione di un'altra fascia di tipo elastico che andrà mantenuta per 2 settimane consecutive sia di giorno che di notte.


OTOPLASTICA
Tipologia intervento

ANESTESIA GENERALE (6-7 ANNI) LOCALE (DA 11 ANNO)
Durata intervento

30 MINUTI
Degenza

1 GIORNO
Ritorno al sociale

4 GIORNI

Consigli utili dopo l'otoplastica


Nel periodo post-operatorio si deve evitare di dormire sul fianco, si consiglia invece di distendersi in posizione supina con la testa lievemente alzata. Anche la dieta è importante e si sconsiglia l'assunzione di pietanze che necessitano di eccessiva masticazione. I capelli possono essere lavati trascorsi 5 giorni dall'intervento, facendo molta attenzione a non inumidire le medicazioni. I punti possono essere rimossi dopo circa 7-10 giorni dall'intervento di otoplastica.


FAQ


A che età ci si sottopone ad un intervento di otoplastica?

Il disagio di avere le cosiddette orecchie a sventola non ha età, all’intervento si possono sottoporre adulti e bambini.


Che tipo di cicatrici genera l’intervento?

L’intervento di otoplastica rilascia delle cicatrici esteticamente irrilevanti, nascoste nella piega retroauricolare.


L’intervento avviene in anestesia locale o generale?

La scelta del tipo di anestesia dipende dall’età del paziente. Fino a 6/7 anni d’età del paziente l’intervento avviene in anestesia generale. Superata questa età, avviene in anestesia locale.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.